GIUGNO

Il mese del sole

Il nome “giugno” deriva dalla divinità latina Giunone, moglie di Giove, dea del matrimonio e del parto.  Viene anche denominato Mese del Sole perché nel giorno del solstizio d’estate l’asse terrestre presenta un’inclinazione tale da garantire la massima durata di luce nell’arco di un giorno; le ore di sole (dall’alba al tramonto, in Italia) sono 15, dopodiché iniziano a decrescere.

In questo periodo dell’anno gli antichi romani avevano numerose feste, quasi una al giorno, mentre noi moderni italiani festeggiamo la Festa della Repubblica, che celebra la Repubblica Italiana nata il 2 giugno 1946 in seguito ai risultati del referendum istituzionale indetto per determinare la forma dello stato dopo la fine della seconda guerra mondiale..

Partiamo senza indugio con una veloce carrellata sui fiori e le verdure (i doni della terra) di giugno.

I fiori

I fiori di giugno sono il gelsomino e la calla.

 

Il gelsomino, che regala un profumo straordinario, può avere colori diversi come il giallo e il rosa chiaro ma il più conosciuto è il bianco. Dai fiori di gelsomino si può ricavare un olio utilizzato in aromaterapia per contrastare gli stati depressivi e ansiosi e usato anche per dare sollievo ai dolori mestruali.

La calla, elegante e scultorea, riveste un ruolo molto particolare, è infatti simbolo di una bellezza pura, delicata e raffinata; generalmente regalare una calla significa mostrare affetto e stima; essa viene adoperata come pianta decorativa di cerimonie ed eventi.

Le verdure

Il mese di giugno ci regala anche la sua verdura, parliamo della barbabietola, carciofi e cipollotti.

La barbabietola rossa è utile per il cuore, fegato, colon e apparato vascolare. Essa è ricca di acqua e contiene proteine, fibra alimentare, diverse vitamine in particolare del gruppo B, sali minerali, soprattutto potassio, sodio, calcio, ferro e fosforo.

I carciofi sono una fonte preziosa di potassio e sali di ferro. Contengono un principio attivo, la cinarina, che favorisce la diuresi e la secrezione biliare. Sono protettori indiscussi del fegato perché provocano un aumento del flusso biliare e sono indicati nella dieta dei diabetici. Con le foglie di carciofo si possono fare degli infusi davvero efficaci da punto di vista della stimolazione della diuresi ed eliminazione delle tossine.

I cipollotti sono i bulbi delle cipolle non ancora giunti a maturazione, sono buoni e gustosi. Essi hanno una spiccata funzione antibatterica che li rende ottimi alleati per il benessere delle vie urinarie, oltre ad essere diuretici efficaci e depurativi.

I trattamenti estetici

Anche in questo mese non può mancare un profondo scrub viso e corpo.

Questo trattamento di cui abbiamo già parlato nel post dedicato al mese di maggio elimina le cellule morte e per questo motivo farà si che l’abbronzatura estiva sarà più intensa e duratura.

I raggi solari sulla pelle, oltre ad avere funzioni positive, come ad esempio stimolare la produzione della vitamina D, possono risultare pericolosi se presi senza le dovute precauzioni perché disidratano la pelle, e questo è un fattore per l’invecchiamento cutaneo; inoltre l’esposizione eccessiva è dannosa perché può causare macchie sulla pelle (rimaniamo nell’ambito estetico senza addentrarci nelle problematiche di tipo medico). Questa forma di discromia (alterazione di pigmento della cute) si concentra spesso nella zona del naso, del labbro superiore e degli zigomi. Per prevenzione contro questi inestetismi consigliamo il trattamento viso anti-macchia, illuminante e protettivo.

I prodotti cosmetici consigliati

Il meglio della natura per una pelle luminosa e senza macchie.

Crema certificata bio nutriente, idratante con vitamina B3, rinforza le difese della pelle sensibile, protegge l’epidermide dall’inquinamento.

Lozione ricchissima di sali minerali del Mar Morto e di acido jaluronico, considerata il nostro prodotto attivatore funzionale primario.

L’aforisma del mese

In ogni persona c’è un sole. Basta lasciarlo splendere.”

(Socrate)

Articolo precedente
MAGGIO
Articolo successivo
MACCHIE SOLARI SULLA PELLE
Menu