PRIMAVERA E PRIMO VERO PENSIERO

Quando arriva primavera il primo pensiero che assale la maggior parte di noi donne è…la cellulite, problema che ci assilla a cui dobbiamo porre rimedio al più presto. Così abbiamo pensato alcuni consigli su come contrastare con efficacia il grande nemico.

Ma facciamo prima una premessa.

Cosa è la cellulite?

La cellulite è un’alterazione degenerativa dell’epidermide caratterizzata da edema interstiziale (accumulo di liquidi in eccesso all’interno del tessuto, negli spazi tra le cellule) e localizzata particolarmente a livello di glutei e arti inferiori.

I principali elementi predisponenti sono fattori ereditari, ormonali, morfologici, stasi venosa e/o linfatica a carico degli arti inferiori, alterazione del microcircolo. Sebbene il problema si presenti anche tra gli uomini, sono le donne quelle di gran lunga più colpite (statisticamente il 90%) dall’adolescenza alla menopausa.

I 3 stadi della cellulite

La cellulite presenta caratteristiche fisiologiche e inestetismi che peggiorano nel tempo se non trattati adeguatamente e a seconda della loro consistenza si individuano tre stadi:

      • 1° stadio: EDEMATOSA  (è caratterizzata da gonfiore sottocutaneo dovuto al ristagno di liquidi e sostanze di rifiuto negli spazi interstiziali);
      • 2° stadio: FIBROSA  (le cellule adipose accumulando il grasso non smaltito si ingrossano e provocano la formazione di piccoli noduli; la pelle inizia a perdere tono ed elasticità e si inizia a notare l’effetto a “buccia d’arancia”;
      • 3° stadio: SCLEROTICA  (in questo stadio i noduli che si sono formati cominciano a riprodursi ed unirsi tra loro e da qui l’effetto a “buccia d’arancia” irrimediabilmente visibile; questo stadio indica un importante rallentamento della circolazione ed è il più difficile da trattare)

Consigli per combattere la cellulite

Vi diamo alcuni consigli per la prevenzione e aiutare il processo di “guarigione”. Si tratta essenzialmente di:

  • adottare una dieta alimentare idonea a diminuire l’assunzione di lipidi (grassi), che altrimenti si accumulano nelle cellule adipose, di sale, che incrementa la ritenzione idrica, di carboidrati che se non utilizzati come fonte energetica vengono trasformati in grassi;
  • praticare attività fisica per “bruciare” i grassi in eccesso presenti nei tessuti connettivi, migliorare la circolazione del sangue attraverso la tonificazione della muscolatura al fine di favorire un incremento della massa magra e del metabolismo. E’ fondamentale l’allenamento aerobico, ad esempio corsa a ritmo medio (respiri profondi e capacità di conversare con lucidità), in cui l’apparato cardiorespiratorio lavora con la massima efficienza e l’organismo utilizza una maggiore quantità di grassi;
  • usare prodotti cosmetici naturali che coadiuvano lo smaltimento della ritenzione idrica e favoriscono la microcircolazione, idratano la pelle e la tengono elastica, condizione importante per evitare la comparsa di smagliature in fase di dimagrimento;
  • avvalersi di trattamenti estetici professionali per migliorare l’attività drenante e circolatoria, riducendo gonfiori e pesantezza; i trattamenti anticellulite principalmente sono massaggi estetici, linfatici, fanghi e bendaggi. Per chi pratica sport sono essenziali i massaggi sportivi che mirano a velocizzare al massimo il recupero fisico dopo lo sforzo muscolare (con azione drenante, defaticante e miorilassante ossia di decontrazione muscolare).

 

Per ottenere risultati visibili e certi è molto importante osservare tutte queste indicazioni ma nel caso in cui ci siano difficoltà ad adottare uno stile di vita così “virtuoso“, per rallentare o inibire parzialmente il processo di comparsa della cellulite, raccomandiamo almeno di :

      • camminare mezz’ora al giorno e fare stretching attivano la circolazione e possono essere praticati da tutti senza sforzi eccessivi;
      • evitare abbigliamenti e calzature troppo stretti;
      • non indossare spesso scarpe con i tacchi;
      • non consumare cibi fritti ed evitare cibi salati;
      • non consumare alcool;
      • non fumare;
      • bere minimo 1 litro e mezzo di acqua quotidianamente;
      • usare prodotti estetici di qualità (creme, oli ecc…) rigorosamente naturali per non “intossicare” il corpo (imparare a leggere l’inci sarà l’oggetto di un post del nostro blog);

Consulta la pagina del sito dedicata ai nostri trattamenti per la cellulite e altro ancora cliccando sul bottone qui sotto.

Articolo precedente
DECIFRARE L’INCI
Articolo successivo
SHIATSU – I 7 LIVELLI DI SALUTE E MALATTIA
Menu